GIO’VOLLEY APRILIA – EUROPEA 92 ISERNIA 3-0 (25-21/25-20/25-13)

Il tabellino della gara

GiòVolley Aprilia : Cerino 12, Sestini 3, Muzi 3, Castellucci 11, Borelli 12, Liguori 11, Garofalo 1, Vittorio (L), n.e.: Avellini, Licata. Allenatore Gagliardi

Europea 92 Isernia: Miotti 2, Alikaj 4, Modestino 3, Carlozzi 12, Delfino 1, Ragone 8, Boffa (L), Babatunde 4, Simeone, Guarino. Allenatore Montemurro

Arbitri: Baldi e Citro di Salerno

Note: Aprilia battute vincenti 4, battute sbagliate 8, muri 7 -Isernia battute vincenti 1, battute sbagliate 9, muri 7

Siamo prima di tutto tifosi e un tifoso ama la sua squadra a prescindere ma entrare da cronista nell’ analisi di questa gara deve farci essere necessariamente spogliare da ogni aspetto emotivo.

Si giocava contro la prima della classe che non è li su certamente per caso, squadra compatta, tecnicamente e tatticamente eccellente, serviva sicuramente una Europea 92 Isernia al massimo del suo potenziale per contrastare le laziali ma,purtroppo, la squadra vista ieri è stata forse              l’ Isernia meno combattiva e meno cattiva di questo campionato in particolar modo per quanto riguarda l’ atteggiamento con il quale si è giocata questa partita. Quando giochi con una squadra superiore a te devi necessariamente andare oltre e dare qualcosa in più cosa che invece si è visto poco durante l’ intera gara.

I tanti infortuni, malattie hanno e stanno condizionando sicuramente il lavoro di Montemurro e della squadra, ma non possono essere un alibi dietro il quale nascondersi perché  ciò  non farebbe il bene di nessuno. Dopo la brillantissima  vittoria di inizio gennaio con il Santa Teresa la squadra un po si è  smarrita ed i primi segnali ci sono stati nella trasferta di Bari, poi la vittoria sofferta contro il Sant’Elia, oggi questa prova piuttosto opaca, costellata di tanti errori e poca incisività  in attacco con il solo 25% di positività ma soprattutto, ripetiamo, un atteggiamento  troppo remissivo e poco lucido in alcuni momenti della gara. Da questo contesto così buio possiamo salvare solo le prestazioni  della Carlozzi e della Ragone ma ciò  non può  bastare contro la capolista.

Veniamo alla cronaca…primo set che inizia in equilibrio  poi il primo allungo dell’ Aprilia  sul 9-5 e successivamente  18-11 con tanti errori delle isernine in particolar modo al servizio. Le blufucsia però  ricuciono  parzialmente il gap fino al 20-17 ma il set si chiude 25-21 per le padrone di casa.

Secondo set che viaggia sul filo dell’ equilibrio nella prima parte fino al 9-8 Aprilia che piazza nuovamente un break andando avanti 15-11. L’Isernia prova a rientrare fino al 16-14 ma le laziali reagiscono e tengono le molisane a dovuta distanza andando prima sul 23-18 per poi chiudere il set sul 25-20.

Terzo set con Babatunde in campo al posto della Modestino e con le blufucsia  che sembrano reagire e vanno avanti  sul 6-2 ma è solo un fuoco di paglia. L’ Aprilia prima raggiunge le molisane  sul pari 6 e poi va via con una facilità  impressionante  fino al 19-8 con un parziale  di 17-2 che sotterra ogni speranza e set che si chiude malinconicamente sul 25-13. L’Isernia  incassa la sua prima sconfitta per 3-0 in questo torneo e scivola al settimo posto in classifica superata dal Modica e dall’ Arzano.

Una sconfitta questa che ci può  stare sul campo della capolista ma che fa male per il modo in cui si è concretizzata, non abbiamo  avuto modo di ammirare la solita Isernia  combattiva e determinata anche nelle gare in cui si era perso. Noi sappiamo quanto valgono queste ragazze e se oggi siamo un po severi in questo resoconto è  con il solo intento di stimolarle e pungerle nel loro orgoglio perché  meritano molto di più  di questo  settimo posto per quanto hanno fatto fino ad oggi e per quanto sappiamo e abbiamo  visto far loro in campo fino a qualche  settimana fa.

L’ occasione per riprendere la marcia e riscattare questo passo falso verrà data alle ragazze di Montemurro  già sabato prossimo quando al PalaFraraccio sarà di scena un’ altra grande del campionato la Fiamma Torrese di Torre Annunziata attualmente in zona playoff.

Siamo certi che la voglia di riscatto di Carlozzi e compagne è  tanta e siamo fiduciosi in una gara di spessore da parte delle isernine e di rivedere in campo la squadra che abbiamo ammirato in tutto il girone di andata.

RISULTATI DELLA 15° GIORNATA

Ferraro Lamezia-Crai Redenza Modica 1-3

Assitec 2000 Sant’Elia-Luvo Barattoli Arzano 1-3

Gio’volley Aprilia-Europea 92 Isernia 3-0

Santa Teresa-Givova Bcc Vo.Ci.   non disputata per ritiro della Givova Bcc

Cannone Libera Cerignola-Expert Volley Palmi 3-0

Fiamma Torrese-Volleyro Casal De Pazzi 3-1

Riposa Pvg Bari

 

LA CLASSIFICA

Gio’volley Aprilia 36, Fiamma Torrese 29, Cannone Libera Cerignola 27, Santa Teresa 26*, Crai Radenza Modica 24, Luvo Barattoli Arzano 24, Europea 92 Isernia 23, Volleyro’ Casal De Pazzi 20, Pvg Bari 16, Assitec 2000 Sant’Elia 16, Expert Volley Palmi ??, Ferraro Lamezia 13, Givova Bcc Vo.Ci. -3*( ritirata dal campionato)