Alla terza giornata era già uno scontro diretto quello tra Europea 92 Isernia ed il Palmi. Due squadre a zero punti dopo due gare di campionato, due squadre per tale motivo assetate di punti.

Dopo la preoccupante sconfitta di Castellana Grotte qualcosa dovevano cambiare i tecnici delle blufucsia e così è stato.

Montemurro decide di schierare Mauriello opposto, Carlozzi come schiacciatrice di banda e Boffa come libero al posto della Pisano. Dall’ altra parte mister Celi fa affidamento soprattutto su Buonfiglio e Varaldo.

L’ Isernia parte determinata si aggiudica il primo parziale per 25-21 e sull’ entusiasmo passeggia durante il secondo set vinto 25-16, è una Europea 92 completamente diversa da quella vista nelle prime due giornate. Ma il Palmi non è venuto in Molise in vacanza e grazie  soprattutto alla Varaldo, ottima la sua prova, riapre la partita aggiudicandosi il terzo parziale agevolmente per 25-18. Ma come dicevamo questa Europea 92 è un’altra squadra. Il quarto parziale è un vero e proprio monologo delle molisane ed un calvario per le calabresi, 25-9 e  prima vittoria meritata per le blufucsia. Una vittoria che fa classifica  e morale in vista della difficilissima trasferta di sabato prossimo contro la Fiamma Torrese della ex Dora Sollo.

Tutte brave le isernine nella gara di ieri nessuna esclusa. Mileno, Ragone, Vinciguerra, Mauriello,Barbaro, Carlozzi e Boffa sono state tutte ampiamente positive e la squadra ha espresso anche una buona pallavolo il che lascia ben sperare per il futuro.

Da segnalare infine il debutto in una gara ufficiale di B1 della classe 2003 Giulia Pellecchia prodotto del vivaio, una ulteriore nota positiva in una serata tutta blufucsia.