Comincia con una sconfitta il campionato 2019/2020 dell’ Europea 92 Isernia. A dare il primo dispiacere alle isernine il forte Cerignola di mister Breviglieri , compagine,  quella pugliese, tra le più accreditate del girone meridionale della B1. Una sconfitta poteva essere dunque anche messa in preventivo e sicuramente non è il caso di fare drammi dopo il passo falso di ieri sera maturato sul parquet del palasport di Bojano. Gli stessi parziali ( 21-25/15-25/25-27 ) fanno intuire che comunque per le pugliesi , nonostante il netto 3-0 , non è stata poi una passeggiata.  Due parziali abbastanza combattuti , in particolar modo il terzo,  con un preoccupante passaggio a vuoto nel secondo set che deve essere attentamente analizzato dallo staff tecnico. Di sicuro ricezione e correlazione muro/difesa sono da rivedere, poca reattività e percentuali sicuramente deficitaria che poi condizionano lo sviluppo di tutto il gioco che passa tra le mani della Mileno che ieri, insieme alla Vinciguerra, è  stata tra le più positive nelle fila blufucsia. Una Europea 92 sicuramente non da bocciare, ma che deve trovare in fretta soluzioni tecniche e tattiche per rendere il proprio gioco piu  continuo e sfruttare al meglio le tante bocche di fuoco di cui dispone. Non è  che poi Montemurro abbia tante variabili tattiche da poter utilizzare, ma qualcosa si dovrà studiare per rendere meno traballante la ricezione blufucsia perché, nei momenti in cui tale fondamentale ha funzionato meglio, le combinazioni d’ attacco delle molisane hanno creato non pochi problemi alle pugliesi. Onore e merito vanno al Cerignola, squadra di assoluto valore, che ha meritato la vittoria e siamo certi che rivestira’ un ruolo da protagonista in questo campionato. Per le nostre ragazze ora occorre impegno e lavoro, mettere alla spalle questa sconfitta e tentare il riscatto sabato prossimo a Castellana Grotte. Questa squadra può e deve crescere sul piano del gioco e della personalità e ha tutte le possibilità per farlo.

 

Annalisa Mileno